Font Size

Layout

Menu Style

Cpanel

Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni (DM509/99)

Le categorie di enti che possono interessare un ingegnere specialista in Telecomunicazioni coincidono sostanzialmente con quelle che riguardano il corrispondente ingegnere laureato. La differenza tra queste due figure professionali si riferisce soprattutto ai primi anni di attività lavorativa e può consistere in una distinzione di compiti in relazione al livello di professionalità conseguito. Tra i molteplici sbocchi professionali di un ingegnere specialista in Telecomunicazioni si possono citare quelli offerti da:

imprese manifatturiere e installatrici di:

  • dispositivi, apparati, sistemi di rete e di utente per le telecomunicazioni in ambito pubblico o privato
  • impianti radar, sistemi per radiolocalizzazione, radio-aiuti alla navigazione

imprese per la gestione di infrastrutture e per la fornitura di servizi aventi lo scopo di:

  • gestire reti fisse, mobili, terrestri, spaziali;
  • fornire servizi di telecomunicazione o di telerilevamento;
  • gestire impianti di diffusione radio-televisiva.

Tra gli altri, vanno anche considerati gli enti:

  • di pubblica utilità, che fanno capo ad alcuni organi della Pubblica Amministrazione centrale o locale, ospedali, banche, ecc.;
  • per la fornitura di servizi di progettazione/consulenza;
  • di controllo pubblico, con compiti di regolamentazione o di controllo (ad esempio, controllo del traffico aereo, terrestre o navale).